• Home
  • Notizie
  • Le pro loco padovane in città fanno centro!

Le pro loco padovane in città fanno centro!

30 ottobre 2013

foto 003


Tanti consensi, apprezzamenti e un grande successo di pubblico per l’evento “Le pro loco in città”, che sabato 26 ottobre scorso ha portato in Piazzetta Pedrocchi: i Consorzi e le pro loco hanno saputo ricreare un momento di cultura, tipicità e folclore, rappresentando i propri luoghi di appartenenza come vere e proprie “sentinelle del territorio”.

Molte le presenze tra visitatori, cittadini e turisti, che si sono fermati allo spazio espositivo dell’UNPLI e dei Consorzi allestito nel “salotto buono di Padova”. Nel corner UNPLI, focus particolare sul Comitato Provinciale, sul “sistema Pro Loco-Consorzi” e sulle iniziative in corso in questo ultimo periodo: tra queste, la “Carta dei Valori delle 3S: Sagre Sicure e Sostenibili”, il vademecum delle pro loco per le sagre di qualità.

Per fare conoscere e raccontare l’attività delle Pro Loco al pubblico, sono stati realizzati messi a disposizione supporti informativi e materiali promozionali, molti dei quali prodotti ad hoc, come le cartoline personalizzate UNPLI/TDA e l’house organ intitolato “Pro Loco news”. Tante persone hanno curiosato tra i programmi di sagre e manifestazioni del territorio, attratti dalla realtà delle nostre associazioni di volontariato che, con tanta passione e voglia di fare, operano per salvaguardare il patrimonio culturale materiale e immateriale locale.

Nello spazio espositivo, un altro corner è stato dedicato al Concorso per il restauro dell’architettura “Tradizione, Devozione, Ambizione” ideato e promosso dal Comitato Provinciale UNPLI Padova e giunto quest’anno alla terza edizione nazionale: grazie alla partnership con il Premio Internazionale di Architettura Barbara Cappochin, sabato l’annuncio della short list dei 6 finalisti è inserito nel programma della vernice per la stampa del Tavolo dell’Architettura. I prossimi appuntamenti saranno il 24 novembre a CulT Venezie con la proclamazione dei vincitori e il 30 novembre a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta con la cerimonia ufficiale di premiazione.

Per presentare al meglio il legame con la cultura e le tradizioni locali insito nel “fare pro loco, è stata allestita una cornice di folclore per il premio Cappochin: gruppi di figuranti in rappresentanza di ogni Consorzio e delle principali manifestazioni e rievocazioni storiche del territorio hanno sfilato per le vie e piazze del centro storico di Padova del comitato provinciale. Ed ecco così gli Sbandieratori di Saletto per il Consorzio Atesino, Romano d’Ezzelino con i costumi del 1200 per il Consorzio Cittadellese, Angelo “Beolco” detto il Ruzante per il Consorzio Euganeo, Tiso da Camposampiero per il Consorzio del Graticolato Romano e i nobili veneziani con i costumi del 1700 per il Consorzio Padova Sud-Est.

L’iniziativa è stata promossa e organizzata dal Comitato Provinciale delle Pro Loco di Padova UNPLI insieme ai Consorzi, grazie al trasferimento di fondi dalla Regione Veneto alla Provincia di Padova per le attività delle Pro Loco e grazie alla partnership con il Premio Internazionale di Architettura Barbara Cappochin ed il Comune di Padova.

 

 

 

NOTIZIE

riquadri home partners2

EVENTI PRO LOCO

Eventi

ATTIVITA' PRO LOCO

Attività Pro Loco

UNPLI PADOVA

UNPLI Padova

MONDO PRO LOCO

Mondo Pro Loco

COMUNICAZIONE

riquadri home news

SOCIAL NETWORK - NEWSLETTER

SOCIAL NETWORK - NEWSLETTER

provinciavenetocomitato proloco