• Home
  • Notizie
  • Domenica di turismo emozionale e sostenibile alla Festa delle pro loco padovane

Domenica di turismo emozionale e sostenibile alla Festa delle pro loco padovane

5 maggio 2017

foto 006

Grande successo per la 20° edizione della Festa Provinciale delle Pro Loco padovane dedicata al tema del turismo sostenibile, oltre 250 partecipanti dei 5 consorzio e delle 92 pro loco padovane in Corte Benedettina di Correzzola domenica 30 aprile.

Il leit motiv dell’intera giornata di festa delle pro loco padovane è stato ritorno alla lentezza e al turismo delle emozioni, grazie alla preziosa attività di valorizzazione e promozione che le pro loco svolgono quotidianamente sul territorio.
“Il turismo sostenibile è turismo emozionale. Le pro loco hanno una grande opportunità per tornare a far assaporare il territorio con lentezza. E questa giornata organizzata dal Comitato Provinciale delle Pro Loco padovane nella Corte Benedettina di Correzzola ne è la sintesi e l’esempio. La rete dei Consorzi Pro Loco è riuscita a valorizzare il territorio dando evidenza alla grande attività di volontariato, turismo e ambiente”: a dirlo è stata il Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente Barbara Degani, intervenuta a concludere i lavori della 20° edizione della Festa Provinciale delle Pro Loco padovane.
Dopo i saluti del Sindaco di Correzzola Mauro Fecchio e del Presidente del Consorzio ospitante Padova Sud Est Giuseppe Pengo, sono intervenuti tre esperti del territorio che da tempo collaborano con le pro loco per attività editoriali e di divulgazione al pubblico: Ivo Beccegato, appassionato ciclista e autore di diverse pubblicazioni, che ha portato il pubblico a scoprire il percorso dell’Ostiglia; l’editore, appassionato cicloturista e autore di guide e itinerari cicloturistici Pier Francesco Rupolo che ha parlato di percorsi ciclopedonali e navigazione fluviale e il prof. Luigi Antonio Zorzi, storico locale e appassionato di letteratura e pittura, che ha presentato il percorso del Brenta. Dai tre esperti è venuto l’appello a riconoscere un ruolo più forte alle pro loco, che negli anni hanno avviato a livello sperimentale una serie di progettualità trasversali per una fruizione consapevole e rispettosa del territorio, in particolare per quanto riguarda le vie fluviali e ciclopedonali e la navigazione turistica. E anche l’invito a riscoprire, grazie alle pro loco, la lentezza come elemento di un turismo sostenibile, a piedi, a cavallo, in barca, in bici.
“Da sempre siamo un laboratorio sperimentale di progetti dedicati al paesaggio, alle risorse locali e alla cultura e lo confermano le esperienze dei Consorzi e delle Pro Loco Padovane nella valorizzazione del territorio e delle sue vocazioni di cui abbiamo parlato oggi.” ha commentato il Presidente Provinciale Fernando Tomasello, che guida il Dipartimento UNPLI Nazionale “Patrimonio Culturale, Ambiente, Paesaggio”.
Tante le istituzioni intervenute per un saluto e un plauso al lavoro dei volontari pro loco: il Consigliere della Provincia di Padova con delega al turismo Elisa Venturini, il Consigliere della Regione Veneto Luciano Sandonà, l’On.Giulia Narduolo e il Senatore Antonio De Poli e un doveroso saluto dalla Presidente della Pro Loco di Correzzola “Vita d’Altri Tempi” Dorina Burattin.

La mattinata di lavori è continuata con il tradizionale momento dedicato alla tradizionale consegna dei riconoscimenti ai volontari che si sono distinti per il proprio impegno e che hanno contribuito all'eccellenza del territorio. Il Consorzio Atesino ha premiato la giovane Giulia Furlan segretaria e volontaria del Consorzio stesso; il Consorzio Cittadellese ha premiato invece Settimo Basso, già presidente della Pro Loco di Santa Croce Bigolina e promotore delle tante attività dell’associazione. Il Consorzio Euganeo ha attribuito il riconoscimento a Giuseppe Segato, già presidente della pro loco di Teolo fautore di tante attività e iniziative a favore del territorio con più di 20 anni di esperienza, mentre il Consorzio Graticolato Romano a Roberto Peggion, già presidente della Pro Loco di San Giorgio delle Pertiche e del Consorzio, persona che ha saputo infondere i valori sani della pro loco. Infine il Consorzio Padova Sud Est ha voluto premiare l’Associazione Remada A Seconda rappresentata dalla presidente Maria Elisabetta Asceretto, per l'impegno nel tutelare e promuovere le vie d'acqua, per il lavoro di sensibilizzazione agli enti di competenza affinché le vecchie vie fluviali ritornino ad essere navigabili. Ultimo momento dedicato alla presentazione dell’ultima pubblicazione di Giulia Girolama Borella, maestra di tante generazioni di alunni di Correzzola, dedicata al territorio e intitolata “Il Cammino di una rinascita”.
Ricco programma di animazione anche per gli accompagnatori in Corte Benedettina, con visite guidate gratuite al complesso rurale condotte dall’Associazione Le Corti Benedettine e all’Idrovora Santa Margherita con il Consorzio di Bonifica del Bacchiglione; grande successo per la rievocazione di arti, mestieri della tradizione contadina e giochi di una volta con la Pro Loco di Correzzola “Vita d’altri tempi”, per la scenografica accoglienza in costumi storici con il Cellerario e i Monaci Benedettini e per il vivace e articolato mercatino di artigianato, arte e prodotti del territorio.
Arrivederci alla 21.ma edizione della Festa Provinciale ospitati dal Consorzio Euganeo Pro Loco il 6 maggio 2018!
Dicono di noi media e stampa
Scopri la fotogallery

 

 

 

NOTIZIE

riquadri home partners2

EVENTI PRO LOCO

Eventi

ATTIVITA' PRO LOCO

Attività Pro Loco

UNPLI PADOVA

UNPLI Padova

MONDO PRO LOCO

Mondo Pro Loco

COMUNICAZIONE

riquadri home news

SOCIAL NETWORK - NEWSLETTER

SOCIAL NETWORK - NEWSLETTER

provinciavenetocomitato proloco